INFORMAZIONI

Dott.ssa Carolina Alberta Redaelli

Psicologa Psicoterapeuta

Albo degli Psicologi della Regione Lombardia

n. 03/14715

P.IVA 08018780968

CONTATTI

           0039 3456192981

           dott.ssacarolinaredaelli@gmail.com

STUDIO

Ricevo a Milano su appuntamento in due studi di psicologia e psicoterapia

(zona Loreto e Cadorna)

  • LinkedIn Social Icon

© 2023 by www.carolinaredaelli.com Proudly created with Wix.com

TRATTAMENTI E INTERVENTI

TERAPIA

EMDR

EMDR significa Desensibilizzazione e Riprocessamento attraverso i Movimenti Oculari (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) ed è un tipo di terapia che tratta i problemi e i disturbi legati a eventi traumatici e/o stressanti emotivamente.

L’EMDR è un trattamento efficace, basato su studi di ricerca, e raccomandato da numerose linee guida nazionali ed internazionali per la cura del Disturbo Post Traumatico da Stress e riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (vedi l'elenco delle pubblicazioni scientifiche e delle linee guida).

Questo metodo psicoterapeutico nasce infatti come trattamento per le persone che hanno subito eventi traumatici chiamati traumi “T” grandi (traumi con la T maiuscola) cioè esperienze dirette o indirette di eventi di minaccia all’integrità fisica. Alcuni esempi sono catastrofi naturali, aggressioni, abusi, violenze fisiche o psicologiche, incidenti, conflitti bellici.

Nel corso del tempo questo metodo si è anche focalizzato sull’intervento  di problematiche più comuni (come lutti, disturbi d’ansia, autostima) quando queste problematiche sono legate a eventi chiamati traumi “t” piccoli (traumi con la t minuscola). Nell'ottica EMDR i “t” piccoli sono  esperienze, spesso precoci e ripetute nel tempo, che hanno causato un impatto emotivo nella vita della persona e che continuano, ancora oggi, a condizionarlo causando sofferenza e disagio.  Alcuni esempi di queste esperienze sono bullismo, trascuratezza emotiva, violenze verbali.

Questi tipi di episodi (sia i “T” che i “t”) possono rimanere “congelati” e non elaborati nel cervello mantenendo così la propria carica emotiva dolorosa e influenzando la vita attuale e quotidiana della persona.

Ad esempio se una persona ha subito un evento traumatico come il terremoto può essere che allo sbattere di una porta viva una sensazione fisiologica e corporea di allarme come se in quel momento si ritrovasse ancora lì durante il terremoto. Così come se una persona ha subito forti critiche continue e ripetute nel tempo può essere che davanti ad un appunto fatto dal proprio capo si senta magari come congelato, provando quella stessa forte emozione di vergogna passata e considerandosi negativamente nel proprio valore. Ecco così due esempi di come degli eventi di vita passati non elaborati possono ancora influenzare il presente di una persona.

Tramite protocolli specifici di intervento l’EMDR permette di andare a elaborare questi ricordi utilizzando un normale meccanisimo di autoguarigione del cervello che viene stimolato da movimenti bilaterali effettuati dal terapeuta, ad esempio con il movimento delle dita. Questi movimenti bilaterali attivano il processo di autoguarigione del cervello permettendo così alla persona di elaborare il ricordo doloroso, di vivere il suo presente e di costruire il suo futuro lasciando il passato nel passato.

L’EMDR inoltre può essere utilizzata, seguendo specifici protocolli di intervento, anche per migliorare le prestazioni e rafforzare le risorse del soggetto (es. nello sport, sul lavoro).

Infine l’EMDR può essere integrata all’interno di una psicoterapia ad orientamento  CBT.

Dopo la formazione di I e II livello EMDR, ho ottenuto la certificazione europea come Practitioner/Terapeuta Esperto in EMDR ("Accredited EMDR Europe Practitioner").

Presso l’Associazione EMDR Italia, di cui sono socia, sono in costante aggiornamento partecipando a corsi di approfondimento.

Ho fatto parte di équipe dell’Associazione EMDR Italia come psicologa dell’emergenza (es. intervento umanitario nelle zone del Centro Italia terremotate)